info legacoop liguria

info legacoop liguria
logo info legacoop liguria
news sito aggiornato a Dicembre 2018
La rivista online di Legacoop Liguria

Le ultime sulla fatturazione elettronica

Nel momento in cui pubblichiamo il presente articolo, risulta confermata l’entrata in vigore della fatturazione elettronica con il primo gennaio 2019.

 

Le ultime novità sono state apportate con il  D.Lgs 119/2018, da convertire in legge (sembra con ingenti modifiche) entro il 22.12.2018, il quale ridimensiona il regime sanzionatorio: ad esempio, l’art. 10 concede una sorta di moratoria delle sanzioni o comunque un alleggerimento per l’emissione tardiva della fattura elettronica nel primo semestre 2019.


Vi sono poi modifiche della normativa IVA in tema di emissione e annotazione delle fatture emesse e di detrazione dell’imposta.

 

Particolare importanza la nuova formulazione dell’art. 21, c. 4 D.P.R. 633/1972, con il quale si  consente l’emissione e l’invio della fattura entro 10 giorni dall’effettuazione dell’operazione:  in tal caso, oltre alla data di emissione della fattura (data della cessione di beni o prestazione di servizi, ovvero data in cui è pagato il corrispettivo), occorrerà riportare nel documento la facoltà di cui ci si è avvalsi.

 

Inoltre, le fatture emesse potranno essere annotate, in ordine di numerazione, entro il giorno 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione, con riferimento allo stesso periodo.

 

Il cessionario o il committente potranno esercitare il diritto alla detrazione entro il 16 di ciascun mese, con riferimento all’imposta conseguente agli acquisti per cui i documenti sono stati ricevuti e annotati entro il 15 del mese successivo a quello di effettuazione dell’operazione.

 

Si legga anche l'articolo del dott. Gioacchino Dell'Olio - ospitato in questo stesso numero di Infolega - nel quale viene illustratio e commentato  l'intervento del  Garante per la protezione dei dati personali, che ha provveduto ad avvertire l’Agenzia delle entrate del fatto che il nuovo obbligo della fatturazione elettronica, così come è stato regolato dall’Agenzia medesima,, “presenta rilevanti criticità in ordine alla compatibilità con la normativa in materia di protezione dei dati personali”: il Garante perciò ha chiesto all’Agenzia di far sapere con urgenza come intenda rendere conformi al quadro normativo italiano ed europeo i trattamenti di dati che verranno effettuati ai fini della fatturazione elettronica.