info legacoop liguria

info legacoop liguria
logo info legacoop liguria
news sito aggiornato a Agosto 2020
La rivista online di Legacoop Liguria
Ed. Agosto 2020

Il ruolo sociale delle Cooperative di ComunitĂ : pronuncia della Corte Costituzionale

La Corte Costituzionale si è occupata delle cooperative di comunità con la  sentenza n. 131 del 26.06.2020 attraverso la quale ha dichiarato non fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 5, comma 1, lettera b), della legge della Regione Umbria 11 aprile 2019, n. 2 (Disciplina delle cooperative di comunità).

 

L’occasione è stata utile per una disamina molto importante e significativa del ruolo rivestito dalle coop di comunità, con conseguenze operative rilevanti: ad avviso della Corte, infatti, le cooperative di comunità possono essere costituite come cooperative sociali ed «acquisiscono di diritto la qualifica di imprese sociali»; alternativamente possono essere qualificate come imprese sociali, ove rispettino i requisiti costitutivi previsti dal d.lgs. n. 112 del 2017.

 

In questi casi, in quanto Enti del Terzo Settore, dovranno iscriversi nell’apposita sezione del registro delle imprese possono essere coinvolte dalle pubbliche amministrazioni attraverso forme di co-programmazione e co-progettazione e accreditamento.

 

La Corte più in generale sottolinea come i rapporti tra ETS e pubbliche amministrazioni rappresentino una delle più significative attuazioni del principio di sussidiarietà orizzontale valorizzato dall’art. 118, quarto comma, della Costituzione: nel testo costituzionale si rilevano evidenti implicazioni di sistema derivanti dal riconoscimento della «profonda socialità» che connota la persona umana (sentenza n. 228 del 2004) e della sua possibilità di realizzare una «azione positiva e responsabile» (sentenza n. 75 del 1992).

 

Le relazioni di solidarietà sono state all’origine di una fitta rete di libera e autonoma mutualità che, ricollegandosi a diverse anime culturali della nostra tradizione, ha inciso profondamente sullo sviluppo sociale, culturale ed economico del nostro Paese; prima ancora che venissero alla luce i sistemi pubblici di welfare, la creatività dei singoli si è espressa in una molteplicità di forme associative (società di mutuo soccorso, monti di pietà, ecc.) che hanno saputo garantire assistenza, solidarietà e istruzione a chi, nei momenti più difficili della nostra storia, rimaneva escluso.